Il mio sogno? trovare l'anima della corsa.. e della vita.

giovedì 20 novembre 2008

A colpi di mezz'ora

Allora, finalmente trovo un di relax per scrivere qualcosa. Ero rimasto alla dura ma divertente gara di Putifigari. Di solito la gara cade di domenica mattina e in quell'occasione, se la gara è breve faccio un'uscita tranquilla di sera. Questa volta la gara di sabato sera e quindi il giorno dopo per evitare di buttare una giornata d'allenamento, sono uscito a fare un di km. Essendo le giornate imprevedibili, ho preso al volo l'occasione di uscire di mattina. Avevo intenzione di fare 8 km tranquilli e sentire quali danni avevano ricevuto le gambe nella salita e discesa del giorno prima. Come pensavo la situazione non era delle migliori ma non era neanche grave. I 39' e 18 secondi con cui ho finito il percorso sono stati accompagnati da dolorini alle gambe e un di stanchezza. Tutto sommato è andata benissimo. Il giorno dopo, il lunedi, le gambe non avevano ancora recuperato gli indolenzimenti soprattuto ai muscoli tibiali e comunque non era una cosa di cui preoccuparsi per 2 motivi:

1) non dovevo uscire a correre;
2) ero sicuro che il giorno dopo sarebbero praticamente scomparsi.

Il 18 novembre, e cioè martedì scorso, invece sono uscito per la mia giornata di sforzo :). L'allenamento l'ho fatto al buio tra la poca illuminazione artificiale che troverò nel mio giro preferito di 8000 metri. Esco di casa e giro un intorno all'isolato per scaldarmi, poi mi blocco, parte il cronometro e vado. In un'attimo con le gambe leggere mi trovo fuori dal mio quartiere verso il giro di boa. Mentre correvo ho pensato che se sarei passato col miglior tempo ai 4 km, avrei rallentato per fare gli altri. Nel caso contrario, avrei continuato per fare un buon tempo sul totale. Il parziale sarà di 16' e 07. Mi dico ok, per questa volta non ho sviluppato molta velocità nel scendere (non ero proprio partito con l'intenzione di fare metà giro a tutta). Il miglior tempo è infatti 15' e 45''. In ogni caso sono tranquillo e mi sento bene. Decido che terrò un bel passo fino a casa. La salita la faccio proprio bene e arrivo a casa in buona spinta. Mi infastidisco un'attimo perché i lampioni nella mia via sono spenti e quindi devo entrare dentro il condominio per riuscire a leggere che ho abbassato il mio personale su questo giro test di 55''. Il cronometro segna 33' e 26''. Ancora adesso che scrivo non ci credo. La cosa che mi stupisce è che l'ho recuperato tutto nei 4 chilometri del ritorno in salita.
Comunque archiviata anche questa mezz'ora, ieri e oggi sono rimasto seduto parecchio (quasi 12 ore) e credo che ciò mi abbià causato qualche problema. Infatti poco sono uscito a fare almeno un'oretta tranquilla di corsa ma dopo i primi 30 minuti ho sentito dei dolori un fastidiosi a quelli che credo che siano il Soleo sinistro esterno (lo stesso punto che mi ha lasciato fermo dopo la gara di Ossi e lo stesso che ho sentito anche a Putifigari per un'attimo e ogni tanto anche in allenamento) e il peroneo sia interno che esterno (che sembravano più irrigiditi che doloranti). Mi sono fermato subito. Domani vorrei fare un bel di km tranquilli e quindi non voglio arrivare con la stessa sensazione e correre con questi fastidi. Un'altra cosa che mi viene da pensare è che forse è stato anche il freddo che inizia a farsi sentire oppure la scarpa destra che mi ha fatto correre un male (a casa l'ho sentita decisamente allacciata troppo stretta e durante la corsa ho percepito per qualche minuto il tipico formicolio e poi la gamba si è irrigidita. Appena mi sono fermato è scomparso). Comunque 6,2 km in 30' minuti li ho fatti.
Ciao a tutti.

9 commenti:

Mathias ha detto...

55 secondi in un giro di 8 km è roba mostruosa..quasi 7"/km.. a quando risale il primato?

GIAN CARLO ha detto...

Adesso li fai 2 allenamenti a 4.50 prima di ritirare forte ?

R. Davide ha detto...

16 settembre..avevo fatto 15 e 46 all'andata a 4 km e 34 e 21'' sugli 8...il 2 novembre faccendo un giro veloce avevo fatto 16 e 13 e poi 34 e 30 ma avevo perso un pò di tempo aspettando il treno al ritorno.. :)

R. Davide ha detto...

si..mi avete convertito.. domani lo stesso faccio ritmo lento poi tirerò forse domenica

Mathias ha detto...

qua per convincerli devi postare nel dettaglio anche tutte le sensazioni degli allenamenti lenti :-p sono mal fidenti..
quando avrai il garmin potrai costruirti la tua difesa postando la cronologia delle corse eh eh

ps: ma li registri i km che fai, curiosità.. io li tenevo segnati ancor prima dell'avvento della tecnologia, mi piace il diario di bordo

Anonimo ha detto...

ciao a tutti ragazzi come va? spero bene io mi sono preso un paio di giorni di riposo, e inizio la preparazione invernale da lunedi, questo fine settimana farò qualche km se fa bel tempo o se non piove ciao a presto
paolo

R. Davide ha detto...

Bene Paolo,Grazie! purtroppo il tempo è quello che è..
Mathias si io ho sempre scritto i miei esercizi come flessioni, pesi ecc, come anche la ginnastica e ultimamente le uscite in bici e poi quelle di corsa in dei quaderni..ora stò finendo il terzo...ad ora ho fatto 820 km (presi per difetto) e quindi tra breve spero di scrivere un post sui primi 1000! tra le tante cose tengo i migliori tempi e prestazioni di ogni tipo di esercizio o percoso.

Gianluca Rigon ha detto...

Stai andando proprio veloce. Complimenti !

Lucky73 ha detto...

Il freddo fa brutti scherzi a volte! certo che sei in netta ascesa! Io di solito tiro la domenica, certo domani dovrò partir piano altro che tirare :-))