Il mio sogno? trovare l'anima della corsa.. e della vita.

martedì 2 giugno 2009

26 maggio - 2 giugno 2009



In questo mio riepilogo parto direttamente dal 26 maggio in quanto le gare precedenti son state già descritte.
26 maggio: Questa giornata la vedo bene per fare un po' di distanza e richiamare i chilometri. Faccio 5 giri del mio circuito con salita per complessivi 19,2 km alla media di 4'21''
L'allenamento è proseguito con altri 2 giri da 1090 metri per defaticare. Son andato molto bene e le gambe giravano con facilità. Non ho forzato al massimo ed ho fatto fatica solo alla fine.
28 maggio: Avendo ancora i postumi del mio bel giro (devo dire che avevo corso come non mai, e ripeto ..sforzando neanche tanto..con record migliorato di 5' rispetto all'agosto scorso) che si son fatti sentire solo il giorno dopo, ho fatto un'allenamento tranquillo in pista. Il mio primo allenamento in questo posto magico, dove si corre forte e neanche ci si accorge. Inizio con 4 km di riscaldamento per poi vedere quante ripetute fare solo in base alle sensazioni del momento. Ripetute come sempre da 400 metri, ma questa volta precisi! Le gambe sono ancora un po' pesantine però chiudo la prima in 1'19'', mi sembra di aver guardato male l'orologio. Pensare che non l'ho tirata a tutta perché volevo farne almeno 10. Continuo e le altre 5 saranno tutte chiuse in 1'22. Poi mi sento indurire un po' i bicipiti femorali e smetto subito per concludere con un defaticamento da 2km. Pensandoci ..mi son convinto che in pista si vada decisamente più forte..(penserete bella scoperta!) ormai ho la prova..si ha qualcosina in più..un riscaldamento fatto a 4'23'' quasi per gioco..il defaticamento chiuso alla media di 4'38'' facendo fatica a cercare di andare piano.
Sicuramente andrò più spesso a fare qualche giretto in pista!
Per il 30 maggio vi ho raccontato già della gara a Biderosa. Forse l'unica cosa da aggiungere è che son sceso ad un peso forma che mi soddisfa di più. Il 29 maggio ho toccato i 54,5 kg (peso del mattino)..ora peso poco di più per via della grande mangiata dei giorni del dopo gara. Penso che intorno ai 55 posso andar bene e terrò più o meno questo peso.
Stasera: devo dire che la gara di Biderosa la terrò nel cuore, nonostante i problemini e tutto il resto. Mi piacerebbe tanto che si valorizzassero ancor di più questi eventi!! Son sicuro che si farà ancora meglio, oggi riflettevo anche sui campionati italiani di mezza maratona e sulla 100km, oltre che sul poco che ho visto nel mondo della corsa in questi 11 mesi da quando ho cominciato: abbiamo tanto cuore e tanti bravi atleti e persone che si fanno in quattro, però ogni tanto sembriamo perderci..dobbiamo credere di più in noi stessi qui in Sardegna. Anche da dove provenivo io, nel pattinaggio e nel ciclismo avvertivo questa cosa, nel podismo va decisamente meglio, ma negli sport (sia come prestazioni che come organizzazione) noi sardi possiamo anche esplodere e fare molto bene se diamo il 100%.
Comunque tornando alla gara, stasera dopo oltre 77 ore di riposo a casa, i dolori alle gambe hanno dato un po di tregua e son uscito a fare 4 + 4 km a 4'30'' a km. Tra i primi ed i secondi mi son fermato a riposare tre minuti, dovevo dare un po di sollievo ai muscoli inferiori e più profondi delle gambe che non hanno ancora recuperato, quei sassi e le discese mi hanno proprio dato il benservito. Nonostante tutto, non reputo questi problemi niente di importante, perché per quel che mi conosco spariranno a breve.
Buonanotte e/o buonagiornata.

7 commenti:

uscuru ha detto...

grande, stai facendo passi da gigante, non e' vero.
stai solo facendo del tuo, ce lo avevi e... lo hai tirato fuori.

paolo72 ha detto...

anch'io sono tutto a dolori sopratutto nella pianta del piede dove ho rotto le scarpe infatti ieri ho fatto solo esercizi a casa oggi faro dei lavori in campo se non riesco a comprarmi le scarpe ciao

Francarun ha detto...

Come sempre migilori a vista d'occhio, ma come sei magro, 54 kg...io ne peso 53...tra un po tu mi raggiungi e sei un uomo !!!
Hai ragione a risentirti sul fatto che non c'è molta partecipazione nel campo dell'atletica, e non solo da voi in Sardegna. Qui in Toscana a dire il vero siamo tantissimi a praticare soprattutto il podismo.

Lucky73 ha detto...

Te ne accorgerai se vai più veloce in pista :-))

Il problema è che è precisa, non puoi sgarrare e quando vai forte devi abituarti alle 2 curve.

Quando ti imposti una serie di ripetute sono sempre uguali e se dai degli obbiettivi nella seconda metà rischi di arrivarci molto stanco.

In più prendendo andature elevate occorre un potenziamento altrimenti si rischiano infortuni ai polpacci (tricipite della sura), agli adduttori e ai femorali ...

Io per esempio qualche volta ho i femorali affaticati in quanto sono i muscoli degli arti inferiori che ho meno allenati ....

Mathias ha detto...

in pista diventerai grande..fidati..

Ribichesu Davide ha detto...

x Uscuru: Grazie, stò iniziando a pensare che inoltreuno dei piccoli segreti è proprio non fermarsi mai e continuare a credere nell'alllenamento ..sempre, prima o poi il lavoro pagherà.
x Paolo: oggi andava decisamente meglio, spero che anche tu abbia recuperato!
x Franca, Grazie Franca! Ci spero tanto, inoltre con questo tipo di gare puoi conoscere paesaggi che non sempre puoi vedere con del semplice turismo.
x Lucky: si, ho notato le curve..stavo già iniziando a pensare di fare metà giri da unaparte e metà dall'altra..a mè dà molto fastidio sui muscoli esterni della gamba..pensa che avevo anche paura di toccare un cordolo metallico all'interno della prima corsia..comunque la pista..fà anche bene..cambiare ogni tanto mi fà bene alla morale e ai muscoli, così non si esercitano sempre e solo le stesse fibre allo stesso modo..
x Mathias: mi attirano tantissimo i 400 ^_^..se riesco un giorno voglio provarne uno a tutta!

Mathias ha detto...

marrano che lo fai in 60 secondi (max 62