Il mio sogno? trovare l'anima della corsa.. e della vita.

martedì 13 gennaio 2009

Dal 9 al 13 gennaio


venerdì 9/01/2009

Dopo le ripetute, come promesso nel precedente post, ho fatto la corsetta lenta tenendo i 5' a km per 12,400 km e correndo per poco più di un'oretta. Il peso al ritorno, intorno alle 16, era piuttosto elevato..segnava 56,9 kg...insomma alle volte in estate ritornavo con 54..cmq non c'è problema.


Domenica 11/01/2009

Faccio il lungo..o forse è meglio chiamarlo medio - lungo veloce con salite. Il percorso intero sarà di 15,820 km eseguito in 1h 11' e 25''. Ho fatto anche il mio record su questo particolare tragitto che è caratterizzato da 4 giri di quasi 3400 metri più andata e ritorno. Forse l'avevo già descritto l'anno scorso, comunque ha una lunga leggera discesa con seguente discesa e salita breve con pendenze più elevate e poi una lunga salita che sarà un terzo del percorso con pendenza che tende a salire sempre più fino a toccare il 6 - 7%. Comunque questo percorso di solito lo uso per fare molta resistenza e le salite. Il tempo record è stato migliorato di 10 secondi, ma non credevo di poterlo fare. Inizio i km e già sento che non è giornata, però corro tranquillo ma sentendo i kg. Verso metà percorso penso che forse posso tenermi sul tempo fatto a settembre scorso e tengo il passo. Negli ultimi km mi si addormenta il piede..e che cavolo..finisco in ogni caso avendo ancora tanta forza per spingere nell'ultima salita e non so se essere contento di una condizione che tiene o della giornataccia. La media di 4' e 31'' mi convince che appena arriva la primavera posso fare meglio. Al più presto spero di fare 5 giri del percorso e tenermi sullo stesso passo se non più basso. Questi particolari 5 giri mi daranno il punto di riferimento per fare la famosa gara di Poglina - Villanova a cui spero di poter partecipare in Agosto. A proposito ci venite a farla? l'anno scorso c'era Mathias e Frate Tack..ma io non li conoscevo ancora e non ho potuto neanche fare la gara...


Martedì 13/01/2009

Oggi esco a fare una corsa lenta..trovo sempre le giornate orribili (pioveva leggermente e tanto per cambiare c'era vento). Ma non mi lamento di più perchè so che a Sassari è sempre peggio. Cmq con veramente tanta fatica (o meglio disagio) riesco a fare 8 km a quasi 5 a km (39'48'').

Spero che i prossimi giorni ci sia bel tempo per fare le ripetute e una corsa lenta tranquilla.

11 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Imparare a fare il lento era fondamentale...vedrai che migliorerai perchè sarai più riposato quando serve.

R. Davide ha detto...

Che poi mi stà iniziando a piacere questo allenamento..almeno non fatico tutte le volte e posso riposare in maniera attiva riuscendo a fare più km e stare meno fermo in casa.

Pimpe ha detto...

e' quello che ho pensato anch'io .. il lento mi aiuta a recuperare rimanendo con la testa sempre in corsa :-)

uscuru ha detto...

la resistenza e' alla base di questo sport...
e il periodo di recupero e' fondamentale.

Mathias ha detto...

mi ha colpito la descrizione dell'addormentamento del piede..ma come..perde sensibilità?

sugli allenamenti: sei sempre più sobrio ed equilibrato, però per convincer il califfo della bontà del tuo training ne deve passare di acqua sotto i ponti :-)

Gianluca Rigon ha detto...

Bellissima la foto del post ! Penso che un lungo con salite sia un'ottima uscita allenante e se ti piacciono le salite anche divertente. Speriamo che il tempo migliori (anche se a dire il vero qui da me gli ultimi giorni sono stati splendidi). Un saluto !

Lucky73 ha detto...

Alla faccia del lungo. Era un medio, ma un medio veloce o almeno credo ....che PB hai nella 10K?

Ricordo che più o meno eravamo lì io e te...forse tu un pò più forte...boh!

R. Davide ha detto...

x Pimpe e Uscuru..adesso ne ho più bisogno di queste corse..ho già capito che non si può correre al massimo per molti mesi consecutivi
X Mathias, non è facile da spiegare..credo che parta da un punto vicino all'alluce..però ho degli affatticamenti vicino alla tibia e intorno al tendine d'achille che poi spariscon e dopo..ad un certo punto dalla pianta del piede inizio a sentire la perdità di sensibilità..
X Rigon..l'ho rubata da internet..avrei preferito dei Ghepardi sotto la pioggia ma non li trovavo.. :)
x Lucky..non sò, non l'ho mai misurato ma basandomi sui dati vecchi delle altre distanze dovrei essere intorno ai 41' e 50''.

Lucky73 ha detto...

Allora siamo lì ....quindi 4.31 è un medio parecchio veloce :-))

Mathias ha detto...

Davide..sostengo la necessità tu faccia e programmi dei test sulle distanze clou dei 5 e dei 10km. Il limite è che qui in sardegna NON CI SONO GARE DI QUEL CHILOMETRAGGIO..ma sono fondamentali, per stabilire dei raffronti per l'avvenire. Il tracciato deve essere abbastanza piatto, va bene anche che sia a giro, con google earth è un gioco da ragazzi stabilire da dove devi partire e dove devi arrivare. Altrimenti c'è la pista..

Io faccio così, l'avrai visto sul mio blog quante volte ho sfidato queste distanze.. pensaci..sono sfide da affiancare ai tuoi tradizionali giri.

R. Davide ha detto...

Sicuramente prima o poi li farò in pista..già domani mattina se riesco ci farò delle ripetute! grazie Mathias