Il mio sogno? trovare l'anima della corsa.. e della vita.

domenica 14 settembre 2008

Corsa Sassari - Osilo.





(15,3 km-1h11'05'')

Tutti quelli che hanno finito la gara o hanno pensato di gareggiare, sono state partecipi di una gara per uomini e donne dure. Cosi diceva lo speaker in occasione delle premiazioni. Il suo entusiamo era dato dalla bella doccia di acqua fredda che abbiamo ricevuto durante questa gara caratterizzata da alcune salite abbastanza pesanti. A detta di Antonio Benito Casula (atleta della Alghero Marathon) è caduta anche della grandine sul finale. Osilo infatti era sotto le nuvole con un vento gelido che ti prendeva i polpacci negli ultimi 3 km.
Torniamo però a stamane: sveglia alle 7 e 30 con calma.
Ero già andato ieri a prendere il numero.
Piove di già ed inizio a preoccuparmi che la gara possa essere annullata, infatti davano temporale feroce.
Arrivato li però la situazione sembra calmarsi e qualche corridore inizia già a scaldarsi verso le 9.
Anche io 15 minuti prima della partenza inizio a girare e riesco a far sparire il battito dei denti che già cominciava a farsi sentire appena mi ero tolto la tuta.
La gara parte e già dopo il primo km i primi hanno un centinaio di metri di vantaggio e viaggiano da soli, dopo inizia subito la salita all'interno di Sassari. Non cambia niente, pochi sorpassi ed il gruppo inizia a sfilacciarsi e come in tutta le gara le posizioni cambieranno poco, sia tra i primi che tra gli ultimi. Inizio lo stradone con l'acqua in bicchieri rigidi del primo rifornimento. Sara un sali e scendi con tratti oltre il km a pendenza alternata. Dopo qualche decina di minuti prendo un gruppetto che mi farà compagnia fino all'inizia della salita di Osilo. Segnalo che mi sorprende il tempo all'11 km che è sotto i 49 minuti. Nella salita di Osilo pensavo di difendermi meglio, purtroppo la compagnia si è rivelata molto resistente e tra l'acqua che scendeva, il vento freddo e un pò di stanchezza dovuto allo scarso allenamento della settimana nonchè il dolorino ancora attivo nella gamba sinistra riesco a contenere il distacco. L'unica cosa positiva dell'arrivo sarà una volata con un'atleta che mi aveva ripreso da dietro e che come dice lo speaker: Ribichesu guadagna una posizione con questa bellissima volata.



Dopo il traguardo fugo a casa in macchina per una doccia calda e ritorno velocemente in piazza D'italia per le premiazioni con la compagnia dei miei polpacci che sembrano quasi in preda ai crampi. Alle 13 la premiazione è molto festosa con atleti incredibili premiati dal Sindaco. Anche negli MM75 un premio speciale allo straordinario Benito Casula (79 anni) come atleta più "esperto". Premio che sarà consegnato anche alla signora più longeva ed ai più giovani atleti maschile e femminile.

5 commenti:

Danirunner ha detto...

Complimenti Davide per la prestazione e il racconto. Eh si anche qui da me la pioggia è scesa dal cielo copiosa, era prevedibile dopo il caldo e l'umidita dei giorni scorsi.

Mathias ha detto...

Le foto sono veramente significative..cappero vi pensavo stamani tra un temporale e l'altro, ho fatto un pò il pigro..dovevo essere anche io lì sotto l'acqua insieme a voi. All'arrivo stavi volando, stupenda la foto..si vede lo sforzo..(e ce credo con tutto quel dislivello9

GIAN CARLO ha detto...

Grande prestazione...sei stato un tornado...per rimanere in...ambiente !!!

Francarun ha detto...

Ma che sarà possibile che sia freddo anche nella tua calda sardegna?
anche qui in toscana è un freddo da far venire la ciccia di gallina !
comunque sei andato bene dai viste le condizioni climatiche...curati il dolorino perchè d'ora in avanti comincerà il freddo e non aiuta chi ha problemi muscolari!

Frate_tack ha detto...

Grandeeeee un'altro sardo nel blrog dopo il grande matthias. Peccato che non ti ho conosciuto prima per poter andare a correre quest'estate assieme. Bella la gara, peccato non fossi da quelle parti in quel periodo l'avrei fatta volentieri. Per la cronaca e per la presentazione io sono Trentino ma la mia ragazza è Sassarese di Carbonazzi, anche se ora studia in quel di Genova :-) Ciao