Il mio sogno? trovare l'anima della corsa.. e della vita.

domenica 17 maggio 2009

11° Corri Nuoro 2009 (9520m 37'40'')

Corri Nuoro, la gara più bella dell'anno. Per me lo è stata! Organizzazione, percorso, clima, senso di festa, ristoro etc..tutto ha contribuito a rendere questo evento super partecipato (312 arrivi) a rendere la gara molto affascinante.
Il pomeriggio il ritrovo alle 17. Si arriva a Nuoro e ci si smarrisce un attimo, si passa dall'entrata a sud della città, ci accorgiamo di aver sbagliato l'entrata per Piazza D'Italia per un mio errore di lettura. Mio padre chiede gentilmente ad una signorina di indicarci la strada. Abbiamo trovato una persona straordinaria ( ma a Nuoro lo sono tutti, a partire dalla bellissima presentazione delle premiazioni del presidente dell'Amatori Nuoro, Massimo Zara) che ci farà attraversare mezza Nuoro in un attimo per condurci direttamente in Piazza. La gentile ragazza oltretutto stava anche andando a lavorare, la salutiamo con dei ringraziamenti e la vediamo fare inversione, raro al giorno d'oggi trovare una persona così disponibile!! In piazza si sta iniziando già a preparare tutto. Si nota subito lo stand dell'Associazione oncologica Artemide di Nuoro a cui sarà devoluto l'incasso. Quindi pago subito l'iscrizione e prendo chip e pettorale (dopo la gara nel pacco-gara troverò oltretutto anche un bel libro d'arte).




Comunque aspetto all'ombra che passi il tempo, in piazza si trova un bel giardino in cui spira un bel vento fresco che dà sollievo dai 27° che segnalava la macchina all'arrivo. Alle 19, ora della partenza il calore non sarà eccessivo. Dopo poco arrivano anche Mathias e Paolo, parliamo come al solito e passa il tempo, è ora di cambiarsi. Ci scaldiamo, e poi per la prima volta mi scopro ad analizzare il giro del percorso, una sensazione bellissima. Sicuramente per ogni gara a circuito è doveroso farlo. In gara ti senti più sicuro, e si possono iniziare ad elaborare trucchetti che si perfezionano in gara. Un dosso su un incrocio preso sul lato della strada più basso per evitare di fare un metro di dislivello in più, passare nella parte sinistra della strada a 2 corsie per tagliare qualche metro ed ottenere la traiettoria migliore, prendere la curva sull'asfalto piuttosto che sul marciapiede per non caricare troppo lateralmente la caviglia etc. Queste son solo alcune delle astuzie che ho usato ieri e che son nate già al momento dello studio del percorso. Comunque all'improvviso parte la gara.









I bambini in precedenza ci avevano già scaldato parte del tracciato. Subito dopo la partenza c'è il rifornimento, comodissimi bicchierini saranno una scelta ottimale in una gara breve di metà maggio. Al terzo giro ci vorrà proprio una bella bevuta ed al termine della gara, dopo l'arrivo, le bevute saranno 3.
La mia gara sarà tranquilla fino alla fine del 2° giro, seguo a poche decine di metri il campione italiano MM65 e la prima delle donne. Poi nel 3° perdo un po' strada e soffro molto, nel tratto in salita mi viene un leggero senso di nausea per aver preso un po' di vento fresco nella pancia bagnata da un po' dall'acqua che ho bevuto e dal sudore. Niente di speciale, passa subito e mentalmente cerco di controllarmi. Passo sul traguardo cercando di ristabilire la concentrazione, chiudi gli occhi diverse volte




e mi rilasso, penso che molti corridori stanno cedendo, qualcuno specialmente nella salita l'ho visto cedere di colpo. Il 4° e ultimo giro lo inizio accelerando un po' e usando in lontananza la figura della prima delle donne come motivazione (alla fine prenderò solo 20'' da lei). Mi butto nuovamente nel tratto più ripido della discesa (le gambe si stanno pian piano irrobustendo e son diventato più sicuro anche in questo tratto tecnico). Inizia la salita, tengo un bel passo, faccio il tornantino controllando il lavoro delle caviglie e tengo duro nello strappo più pendente, nel falsopiano in discesa che porta all'arrivo accelero per la progressione..saranno forse 500 metri ma per fortuna appena scollino recupero bene lo sforzo della salita e tengo un'elevata velocità..mi passerà solamente il primo degli allievi a cui avrei voluto contendere la volata ma questa volta son partito lungo per fare tutto il finale veloce e non potevo accelerare ulteriormente. Finisco guardando con piacere l'esito. Il mio orologio segna 37'43'', poi il sito sdam mi dirà 37'40''..son molto contento, mi ero imposto un 4'03''/km che è stato battuto. Alla premiazione spero di arrivare tra i primi 5, ma con poca fiducia..mi diverto a sentire i tempi della mia categoria, 4° in 36'28''..5° in 37'09''..son fuori..schiocco le dita e rido..penso di essere 6°..a casa vedrò che son 8°..questa volta c'erano tanti Tm bravi, la gara ha portato avversari anche da Cagliari, si vede già da questo che la Corri Nuoro è senza dubbio una delle gare regionali più importanti!! Comunque il 5° posto di premiazione era a 30'' secondi e questo mi rallegra molto. Un'altro incentivo a migliorare pian piano sempre più. Gli altri numeri per la cronaca son 66 su 312 partiti, 8 su 19 Tm e 6'21'' di distacco dal vincitore assoluto che con una media di 3'17 al km mi prende 40''/km sui miei 3'57''. Ma la cosa più bella è che in una gara di 9,5 km son sceso sotto i 4..cosa che mi riusciva solo in quelle più brevi e con molta più fatica. Il tracciato sembrava essere duro, si pensa che togliesse qualcosa.

Subito dopo la partenza c'è un sali e scendi che ancora ora non riesco a capire se tendeva più a salire che a scendere, comunque poi una prima curva secca riporta ad una parallela in discesa, un primo strapettino ci immette in un piccolo tratto piano e in una nuova curva che si tuffa in una ripida pendenza. Si gira secco a sinistra ed inizia una leggera e continua salita in mezzo ai bar ed ai locali del corso, la pendenza cambia dopo un piccolo respiro di 30-50 metri e si innalza, piccolo tornante e leggero respiro con strappo conclusivo finale. La strada inizia leggermente a scendere fino all'arrivo. Il tutto da ripetere 4 volte.
Bellissimo percorso assolutamente non noioso, ma molto divertente e vario.
Cambiando discorso, vario sarà anche il rinfresco offerto totalmente gratuito a fine gara. Prima della premiazione rispettando benissimo la scaletta dei tempi di tutta la manifestazione arriva il panino con la carne di cavallo, una veloce fila si muove per prendere la prima parte del menù. Dopo arriva altro pane con valanghe di salsiccia e formaggio, e poi ancora pizza e pane con formaggio caprino, inoltre ci saranno tantissime fette di svariati dolci, il tutto con birra, acqua e altro. Da ricordare che all'arrivo ci si poteva reintegrare benissimo con succhi di frutta multivitaminici e frutta fresca.
Comunque la manifestazione volge al termine e mi rimane solo la voglia di fare un'altra gara e credo che sia la cosa migliore che si possa provare.
Analisi gara:
attraverso i tempi presi dalle foto poco prima dell'arrivo e l'ora di partenza della gara estrapolata dal mio tempo di arrivo son riuscito a ricostruire i miei passaggi. Calcolando un giro medio in 9'25'' secondo il mio tempo finale, in realtà i miei passaggi hanno segnalato questi tempi nei 4 giri da 2380 metri:
8'59'' a 3'47''/km
9'25'' a 3'57''
9'46'' a 4'06''
9'30'' a 3'59''
Ciò dice che se fossi riuscito a tenere il ritmo del primo giro avrei chiuso in circa 36 minuti, nel terzo giro ho sicuramente risentito molto, credo in salita per la nausea e qualcosa l'ho persa all'inizio per bere. Comunque la proiezione al 10k col mio tempo finale dice circa 39'33'' in una gara lontana da un tempo fatto in pista.

Ciao a tutti e buona settimana!

7 commenti:

Mathias ha detto...

che per me vali molto meno, sei nei 38 ' (sul piano) nei 10km.
La crisi al 3° un peccato, lì però devi sopperire con allenamento ad hoc.. ti manca tenuta sul ritmo secondo me. Qualche ripetuta più lunga..
Però stai migliorando di brutto anche tu..ancora poco e sei fisso a premiazione, perchè se in una gara in cui ci son tutti arrivi 2 posti fuori dai cestini, un minimo miglioramento ti fa riempire la casa di bottiglie di vino d'ora in poi :-)

GIAN CARLO ha detto...

Bravissimo Davide, altro che sorpasso virtuale... ormai non mi vedi proprio.

Lucky73 ha detto...

Beh chiaramente sei abbondantemente sotto i 40 minuti sul 10.000 non c'è nemmeno da fare i conti :-))

Hai fatto una bellissima gara e sei sicuro dei tuoi mezzi.

Forse sei partito un pò forte pagando nei 2 giri centrali....

Nell'ultimo giro però hai reagito! Complimenti!!!! Grandi margini di miglioramento.

Alvin ha detto...

Un peccato per il mal di panza, gran bei tempi, bravo!

Rocha ha detto...

Complimenti per l'ottima prestazione, i tuoi ritmi attuali sono veramente veloci e qualche ulteriore miglioramento lo potrai certamente ottenere in futuro !

paolo72 ha detto...

complimenti Davide per la grande prestazione, ci siamo veramente divertiti, comunque ha ragione Gianni, quando il corpo si adatterà meglio alle gare ne vedremo delle belle ciao paolo

Ribichesu Davide ha detto...

x Mathias..dai piano piano i risultati arrivano..aspetterò fiducioso.

x Gian Carlo..prima o poi dovrò fare una gara in pista..son curioso di vedere cosa cambia.

X Lucky..lo sparo alla partenza ti esalta..

x Alvin: grazie!

Rocha: lo spero con tutto il cuore..ci tengo molto!

X Paolo: allenamento continuo e pazienza..prima o poi pagano sempre.