Il mio sogno? trovare l'anima della corsa.. e della vita.

venerdì 13 febbraio 2009

Un giorno prima il ricordo di una vita.

Un'esplosione di energia all'improvviso

che lascia a tutti lo sbigottimento sul viso.

Continua inarrestabile la tua eleganza sui pedali

nella danza delle gambe tra le onde delle braccia.

Una vita ti scorre sui passati pettorali

flash di una vita passata col vento in faccia

a perfezionare la tua meravigliosa marcia

giunta a livelli eccezionali.

Neanche ad armi pari potevano starti dietro

e ci ha pensato un'intero mondo a fermarti.

Ma sempre esisterà nella vita di chi hai cambiato

la scintilla del tuo amore, della tua pura passione

che nessuno potrà cambiare, toccare.

Il regalo più bello non può essere martoriato

neanche dal veleno, vale più di un milione

di parole inutili, contro il vero dono di amare.

5 commenti:

Mathias ha detto...

un ricordo al pirata..idolo di un'adolescenza fuggita via suon di pedalate(le mie per imitar le sue) :-(

Lucky73 ha detto...

Sei pure un poeta ?

Ribichesu Davide ha detto...

X Mathias: mi ha proprio un pò cambiato nell'adolescenza..
X Lucky..una mia amica una volta mi ha chiamato Poeta Sassarese..ma stava un pò scherzando

Alvin ha detto...

se l'hai scritta tu sei stato veramente bravo...
sta sardegna sforna poeti, tra te e Mathias è un bel confronto!

Ribichesu Davide ha detto...

si, l'ho scritta io. Gravie Alvin.